Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

multilingua


Incontrarsi per capirsi
I nostri obiettivi

Se nei prossimi dieci anni non riusciamo a dare un’anima all’Europa affinché all'Europa venga conferito un certo spirito ed un significato più profondo, allora il gioco sarà finito.”
Jacques Delors, 1992
Presidente della Commissione europea dal 1985 al 1995

L'unificazione Europea già avviata dal punto di vista politico ed economico non andrà avanti in maniera decisiva se non si riesce a coinvolgere di più i cittadini. Ciò significa che le persone dovranno saper riconoscere i vantaggi della collaborazione con gli altri e saper eliminare pregiudizi e preconcetti.

In questo contesto non dobbiamo dimenticare che il processo della unificazione dell’Europa sta procedendo ormai già da quasi 70 anni in maniera pacifica su un continente che per secoli ha visto di continuo conflitti feroci e guerre tra i popoli. Sentirsi uniti soprattutto nell'ambito della cultura e della formazione sono aspetti fondamentali di questo processo che inizia dalla conoscenza reciproca e con il rispetto l’uno per l'altro.

Ma questo approccio può raggiungere i suoi obiettivi solamente se questo entra nella vita dei cittadini e non si limita a rapporti istituzionali delle amministrazioni. Il gemellaggio è una base importante per l'amicizia tra i popoli e le persone. Questa base va però curata e sviluppata continuamente coinvolgendo il più possibile i giovani per trasmettere questo messaggio importante anche alle future generazioni.

Foto iniziale: Rainer Sturm_pixelio.de