Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

multilingua

PAGINA CORRENTE: CITTA' DI PRATO
Vivere la città gemellata

Città di Prato

I testi relativi alla storia, ai monumenti ed ai musei di Prato sono stati scritti da studenti dell'istituto superiore Gramsci-Keynes e redatti da Ivanna Gorbyk. 

Per secoli le manifatture e in seguito l'industria tessile hanno predominato sull'immagine di Prato. Anche oggi l'indotto del tessile rimane una caratteristica di questa città.
Il famoso museo del tessuto lo documenta in maniera particolare.

Negli ultimi anni Prato ha riscoperto e valorizzato le sue bellezze architettoniche e culturali ed è pertanto diventata una destinazione turistica interessante. Ma non solo: grazie alla sua posizione geografica e logistica favorevole (collegata con due autostrade e situata lungo la linea ferroviaria principale italiana) la città di Prato costituisce un ideale punto di partenza per scoprire tutta la Toscana.

La descrizione di Prato sul nostro sito va oltre l'aspetto puramente turistico. Noi intendiamo trasmettervi l'atmosfera della città e vi invitiamo ad esplorare Prato facendo proprie esperienze. Prato è una città in costante trasformazione e sviluppo - non solo economicamente ma anche con la sfida di integrare la crescente popolazione straniera. Quest'ultimo comporta alcune problematiche ma implica soprattutto una serie di opportunità. 

Le pagine relative a Prato sono state realizzate in collaborazione con studenti degli istituti superiori Dagomari, Datini, Gramsci-Keynes e Rodari. La nostra intenzione è di far crescere questa raccolta di presentazioni, impressioni e suggerimenti da parte dei giovani.

Pensiamo che per questi ragazzi il contatto amichevole con la città gemellata e la sua cultura nettamente diversa possa fornire impulsi importanti per sviluppare le capacità che servono per affrontare senza pregiudizi, senza preclusioni il loro futuro da cittadini europei.

I nostri ringraziamenti vanno agli studenti, come anche alle direzioni scolastiche e agli insegnanti che hanno contribuito alla realizzazione di questo sito.